Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie

Presentazione del corso

La Laurea Magistrale in “Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie” (classe LM-82 "Scienze statistiche") fornisce una solida strumentazione teorico-metodologica per l'analisi dei dati, al fine di estrarre informazioni a scopo conoscitivo e decisionale. Il corso oltre a rappresentare la naturale prosecuzione della formazione degli studenti che conseguono la laurea triennale in Statistica, è indirizzato in modo specifico a quanti durante i loro studi triennali hanno avuto modo di "recepire" le potenzialità della Statistica quale disciplina matematica ad elevato contenuto operativo.

Il Corso di Laurea ha tre indirizzi (curricula):

  • Statistico
  • Attuariale-Finanziario
  • Statistica Ufficiale - European Master of Official Statistics

 

Piano degli studi


Per tutti gli indirizzi il primo anno è in comune in quanto dedicato agli insegnamenti di base (Calcolo, Inferenza statistica, Modelli statistici, Modelli demografici e Modelli econometrici e calcolo numerico). Il contenuto del secondo anno dipende dall'indirizzo, nonché dalla scelte relative agli esami affini (12 cfu) e liberi (9 cfu). Inoltre, lo studente ha la possibilità di svolgere un tirocinio. Informazioni dettagliate sono disponibili nel Regolamento didattico.

 

Curriculum "Statistico"

Relativamente all'indirizzo "Statistico", tramite la scelta degli insegnamenti di indirizzo e affini e la libera scelta, è possibile personalizzare la preparazione, definendo i seguenti percorsi:

  1. Metodi statistici per le Scienze sociali e la Demografia
  2. Metodi statistici per la Biologia, la Medicina e l’Ambiente
  3. Metodi statistici per l’Economia
  4. Data science

Dettagli sui percorsi dell'indirizzo "Statistico"

I contenuti di Data Science

 

Curriculum "Statistica Ufficiale" - European Master of Official Statistics  - scarica il volantino (in inglese)

English version

Il nuovo curriculum “Statistica ufficiale” fornisce una preparazione finalizzata a coloro che intendono operare presso enti preposti alla statistica ufficiale nazionali e internazionali e più in generale presso tutte quelle realtà lavorative pubbliche o private per le quali le statistiche ufficiali rappresentano un elemento fondamentale per capire, orientarsi e prendere decisioni. Ad esempio in Italia si tratta di enti di ricerca come ISTAT, istituti pubblici quali la Banca d’Italia e tutta le rete dei soggetti pubblici e privati appartenenti al SISTAN (uffici di statistica di Regioni, Comuni, etc.: www.sistan.it), ma l’ottica può essere ampliata verso enti analoghi dell’Unione Europea (EUROSTAT, Istituti nazionali di statistica, Banche Centrali) e organismi internazionali quali Banca Mondiale e OECD. Il curriculum “Statistica ufficiale”, progettato in conformità ai requisiti stabiliti da EUROSTAT, è stato riconosciuto da EUROSTAT come European Master of Official Statistics (EMOS): https://ec.europa.eu/eurostat/cros/content/emos_en. La certificazione EMOS, rilasciata a 22 corsi di laurea offerti da università europee, si basa su criteri selettivi riguardanti vari aspetti: capacità didattica del corpo docente, contenuto degli insegnamenti, infrastrutture, accordi con gli istituti di statistica ufficiale.

Il primo anno del curriculum “Statistica ufficiale” è comune agli altri curricula, mentre al secondo anno sono previsti i seguenti corsi (tutti in lingua inglese): Statistics for spatial data – Mod. A, Sampling Theory, Methods and Tools for Official Statistics, Economic demography, Statistical Indicators: theory and methodology.

Molti degli insegnamenti proposti presentano un taglio con una forte dimensione applicativa che viene pienamente completata e valorizzata dalla collaborazione con gli esperti ISTAT attraverso lezioni, seminari ed eventuali visite specifiche.

Considerata la struttura prettamente europea del network EMOS, le attività formative sono integrate anche da interventi di professori di prestigiose Università europee che offrono lo stesso percorso certificato EMOS e sono, inoltre, disponibili scambi in mobilità internazionale nel quadro del programma ERASMUS+.

Per il curriculum “Statistica ufficiale” la libera scelta e la prova finale dovrebbero riguardare metodologie o temi rilevanti per la statistica ufficiale. Il curriculum prevede un tirocinio curriculare di 10 crediti (internship in official statistics) da svolgersi presso l’ISTAT (sedi di Roma o di Firenze) oppure presso l’ufficio di statistica del Comune di Firenze. Il numero di numero di tirocini di questo tipo è limitato (presumibilmente tra 5 e 10 per anno): pertanto, in base all'art. 4 del Regolamento qualora il numero di candidati sia superiore al numero di posizioni disponibili si procederà ad una selezione dei candidati basata sul curriculum pregresso, sugli esami di profitto sostenuti nell’ambito del CdL e, eventualmente, su un colloquio.

 

Obiettivi formativi

 Il Corso di laurea magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie (CdS), coerentemente con quanto richiesto dagli obiettivi formativi della classe, si propone di ottenere una figura di laureato che, dotato di una adeguata preparazione di base nell'ambito della Matematica, della Statistica e della Gestione informatica dei dati, sia capace di operare in vari settori di applicazione con autonomia e responsabilità e di inserirsi sul mercato del lavoro come esperto qualificato di analisi quantitative, in grado di produrre e gestire flussi informativi nonché utilizzare sistemi informatici e reti telematiche per raccogliere informazioni, elaborarle, ricavarne indicazioni strategiche, distribuirle ai giusti livelli di dettaglio e con le modalità tecnologiche più opportune.
Il laureato in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie dovrà acquisire conoscenze avanzate nell'ambito delle discipline matematiche e statistiche, conoscenze della teoria, dei metodi e dei modelli della statistica induttiva, conoscenze avanzate dei metodi propri delle matematiche e delle statistiche applicate in capo economico, sociale, demografico, attuariale, biomedico, sanitario, e tecnologico, conoscenze avanzate degli strumenti logico-concettuali e metodologici per la specificazione, stima e verifica di modelli statistici utilizzabili a fini previsivi e decisionali.
Al termine del corso di studi magistrali, il laureato in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie sarà quindi in grado di formulare correttamente un problema e scegliere soluzioni di analisi appropriate, risolvere i problemi complessi relativi all'organizzazione di tutte le fasi di progettazione e realizzazione di un'analisi statistica, leggere e valutare i metadati che accompagnano le fonti statistiche, tradurre in termini statistici esigenze conoscitive sorte in differenti campi applicativi, utilizzare i risultati delle analisi dei dati raccolti per formulare ipotesi interpretative, ricavarne indicazioni strategiche, prendere decisioni in condizioni di incertezza, valutare gli aspetti etici e deontologici della professione, al fine di evitare un uso non appropriato dell'informazione statistica.

 

Sbocchi occupazionali

La preparazione poliedrica del laureato magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie garantisce un'ampia flessibilità di lavoro in tutte quelle attività professionali nelle quali si richiede una solida conoscenza della statistica e delle sue applicazioni. I principali ambiti lavorativi sono: biostatistico e sanitario, economico e finanziario, attuariale, sociale e demografico, statistica ufficiale, controllo della qualità e marketing.

A titolo di esempio, si riportano le testimonianze di alcuni laureati.

Il sito web CareerCast, specializzato nella ricerca di lavoro, stila annualmente una classifica delle professioni. Lo statistico sta sempre nelle prime posizioni e nel report 2017 occupa la posizione numero 1 su 199 professioni considerate:

http://www.careercast.com/jobs-rated/2017-jobs-rated-report

Anche in Italia gli sbocchi occupazionali sono ottimi (link articolo Il Sole 24 Ore).

Più in dettaglio, la preparazione del laureato in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie garantisce un'ampia flessibilità di impiego in uffici studi e programmazione della pubblica amministrazione e degli enti locali, in uffici statistici di medie-grandi imprese, nelle compagnie di assicurazione, in uffici marketing di imprese di produzione e di distribuzione, in società di gestione di sistemi informativi, in istituti di ricerca che operano nel campo delle scienze della vita, in attività di consulenza professionale, con funzioni di elevata responsabilità. Utilizzando adeguatamente la flessibilità prevista nella definizione del percorso formativo, per i laureati si possono prefigurare funzioni di progettazione, sperimentazione e controllo in aziende operanti nei settori attuariale, biomedico, epidemiologico, ecologico-ambientale e in aziende di medie-grandi dimensioni operanti in qualsiasi settore produttivo.

Circa gli sbocchi professionali in ambito pubblico, si segnala che, con l'introduzione del Sistan, nelle amministrazioni centrali dello Stato, gli enti locali, ivi comprese le unità sanitarie locali, e nelle aziende autonome, sono stati istituiti uffici di statistica, posti alle dipendenze funzionali dell'ISTAT. Inoltre, il Testo Unico delle leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) stabilisce che (art.12, comma 2) gli enti locali, nello svolgimento delle attività di rispettiva competenza e nella conseguente verifica dei risultati, debbono utilizzare sistemi statistico-informativi che operano in collegamento con gli uffici di statistica in applicazione del decreto legislativo 6 settembre 1989, n. 322.
Il laureato in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie che abbia scelto la specializzazione in ambito attuariale ha una preparazione idonea per sostenere l'esame di Stato che consente l'iscrizione, con la qualifica di Attuario, nella sezione A dell'Albo dell'Ordine Nazionale degli Attuari. L'iscrizione a tale sezione dell'Albo permette lo svolgimento, al più alto livello, di attività di consulenza e di perizie o arbitrati giudiziari ed extragiudiziari in tutte le problematiche di natura assicurativa, finanziaria, previdenziale ed in quelle concernenti l'assistenza sanitaria complementare, la gestione del rischio, il controllo di gestione e l'analisi dei bilanci di imprese di assicurazione e finanziarie e di Enti previdenziali o assistenziali. Il laureato iscritto all'albo degli Attuari può esercitare attività professionali riservate quali: a) attuario incaricato per le compagnie di assicurazione sulla vita; b) attuario incaricato per le compagnie che esercitano il ramo assicurativo della responsabilità civile auto; c) revisore contabile del bilancio e delle situazioni economiche infra-annuali dei fondi pensione e delle compagnie di assicurazione per la parte relativa alle poste con contenuto tecnico-attuariale; d) progettazione di tariffe assicurative vita e danni e di fondi pensione.

 
ultimo aggiornamento: 21-Ago-2017
UniFI Scuola di Economia e Management Home Page

Inizio pagina